Pasta e Verza

Tutto in una sola pentola! Adoro queste ricette che non mi fanno lavare troppe stoviglie!
Dunque, si prende una verza e si taglia a fettine, la cosa è piuttosto facile, la tagli a metà, ancora a metà e ancora a metà, fatto? Ora gira i pezzi e fai le striscioline. Finito. Metti tutto in una ciotola per sciacquare, no che ce ne sia bisogno con i miei prodotti, ma per sicurezza meglio sprecarla un pelino d’acqua. Metti a scaldare un po’ di brodo vegetale poi fai rosolare in una pentola capiente del porro o della cipolla e uno spicchio d’aglio con dell’ottimo olio e.v.o..
Aggiungi la verza e fai rosolare per qualche minuto, mescolando continuamente sennò si appiccica e si brucia. A me piace da matti farlo sfumare con del buon vino bianco. Ok, a questo punto metti la pasta direttamente in padella, io ti consiglio pasta corta anche se vado matta per gli spaghetti. Aggiungi il brodo vegetale fino a coprire tutto, un pizzico di sale, poi eventualmente aggiusti. Lascia cuocere quanto serve alla pasta, mescolando spesso.
Già così è buona, vuoi farla ancora più buona? Puoi aggiungere un goccio ma che sia goccio di burro o di panna o meglio ancora un uovo sbattuto a crudo, mescolando velocemente questo si cuoce e lega tutto con una deliziosa e leggera cremina.
Come recuperare un pezzo di verza sperso nei meandri del frigo!

Poca spesa, tanta resa!
Bon Appétit!